Franciacorta è da sempre sinonimo di vino di eccellenza: tradizione e competenza si mescolano da anni rendendo ogni sua bottiglia una vera e propria opera d’arte. Un vino prodotto completamente in Italia che impreziosisce ulteriormente il Made In Italy: i vini Franciacorta vengono esportati ed apprezzati in tutto il mondo per la loro corposità e classicità del gusto e della produzione. Numerose cantine sono legate alla produzione di questo eccezionale vino: una di queste è la storia cantina Contaldi Castaldi che ha fatto del rispetto delle tradizione l’identità dell’azienda di famiglia.

 

La Franciacorta ed il Franciacorta

La Franciacorta  è quella striscia di territorio lombardo, a pochi chilometri da Milano e affacciata sul Lago di Iseo: 20000 ettari che ospitano 19 comuni appartenenti alla provincia di Brescia. Un territorio dal prezioso potenziale storico ed enogastronomico tanto da meritarsi la nascita dell’Associazione Strada del Franciacorta: nata nel 2000, l’organizzazione favorisce lo sviluppo delle attività turistiche ed enogastronomiche del territorio.

Il Franciacorta, invece, è stato primo vino italiano prodotto con il metodo classico della rifermantazione in bottiglia ad aver ottenuto nel 1995 la Denominazione di Origine Controllata e Garantita: attualmente su ogni bottiglia si legge solo la denominazione Franciacorta, che ne indica il territorio, la modalità di produzione e la qualità.

L’Unione Europea ha attualmente riconosciuto il titolo Denominazione di Origine Controllata e Garantita a solo dieci vini; tra questi ci sono la Cava, lo Champagne e La Franciacorta che sono tutti prodotti con il metodo della rifermentazione in bottiglia.

Il Franciacorta nasce da una selezione di uve Chardonnay, Pinot nero e Pinot Bianco; secondo il disciplinare quest’ultimo è consentito fino ad un massimo del 50%. Le diverse tipologie di Franciacorta variano in base ai tempi di riposo sui lieviti in bottiglia:

 

Cantina Contadi Castaldi

Tra i principali produttori storici del Franciacorta c’è la Cantina Contadi Castaldi: in epoca medievale i contadi erano le contee della Franciacorta, questa piccola striscia di terra famosa per la fiorente attività agricola, mentre i castaldi erano i signori ai quali venivano affidati in gestione gli appezzamenti di terreno.

La fornace Biasca era una delle numerose cave presenti sul territorio lombardo e nella seconda metà del Novecento cessò la sua attività. Vittorio Moretti decise di acquistarla per volere della moglie: la fornace era stata della sua madrina e la signora Mariella non volle abbandonare uno dei luoghi della sua infanzia. Intorno alla fine degli anni ’80 i coniugi ebbero una brillante intuizione trasformando la fornace in una cantina: le lunghe gallerie costruite in mattoni in cotto si rivelarono subito perfetti per affinare il Franciacorta e per accogliere gli appassionati visitatori.

Attualmente la Cantina Contadi Castaldi conta una variegata produzione di vini Franciacorta:

A5_lombardi

Dalla sapiente intuizione dei maestri pizzaioli dell’Antica Pizzeria Lombardi nasce la collaborazione con la Cantina Contadi Castaldi: una collaborazione da leccarsi i baffi e che verrà annunciata in esclusiva il giorno 29 Maggio durante il Pizzafest. Un’occasione per conoscere un nuovo modo di fare pizza e di gustare le eccellenze territoriali.